Git — i primi comandi

Non perdiamo le buone abitudini e riprendiamo subito con le guide su Git.
Se vi siete persi le due precedenti (😡) vi metto i link qui sotto:

Che cos’è Git: https://mesca.medium.com/che-cos%C3%A8-git-4e0cf385e81b

Git — la command line (installazione): https://mesca.medium.com/git-la-command-line-installazione-7ae735575994

Partiamo dall’inizio, se non vi ricordate più la sintassi di qualche comando potete digitare:

$ git help <verb>
$ git <verb> --help

per aprire il manuale con tutte le informazioni utili (sintassi, parametri e descrizione).
Esempio: git help commit

git help commit

Adesso però basta con la teoria, passiamo ad un pò di pratica…

Inizializzare un repository Git

Puoi inizializzare un repository Git in due modi: clonando un repository Git esistente o partendo da una directory locale (non versionata) e trasformarla in un repository Git.

In entrambi i casi, ti ritroverai con un repository Git (in locale) pronto all’uso.

Partiamo da quello più facile, il git clone.

Clonazione di un repository esistente

Se vuoi copiare in locale un repository Git esistente (ad esempio un progetto a cui vorresti contribuire) il comando di cui hai bisogno è git clone.
Arrivando da SVN (Subversion) il comando corrispontente al “clone” è il “checkout”, una distinzione importante però è che SVN copia una specifica revisione (trunk/tag, commit), mentre Git clona l’archivio del server.

Ti invito quindi ad eseguire questo comando:

$ git clone https://github.com/M3sca/hello-world.git

È un repository che ho creato ad-hoc per questa guida con qualche file di esempio. Quando eseguirete il comando verrà creata una directory chiamata hello-world, inizializzata una directory .git al suo interno e scaricati tutti i dati del repository. Entrando nella directory hello-world, vedrai i file del progetto.

Tips: Se vuoi clonare il repository in una directory con un nome diverso da hello-world, puoi specificarlo come argomento:

$ git clone https://github.com/M3sca/hello-world.git myfolder

Il comando fa la stessa cosa del precedente ma questa volta la directory di destinazione si chiamerà myfolder.

Potrebbero esserci diversi protocolli di trasferimento.
Nell’esempio precedente viene usato il protocollo https://, ma potresti anche trovare git:// o user@server:path/to/repo.git (che utilizza il protocollo di trasferimento SSH).

Creare un repository in una directory esistente

Se hai nel tuo computer una cartella che contiene un tuo progetto e vuoi iniziare a usare Git, ti consiglio di aprire una shell in quella directory (non ti spiego come si fa perchè potrebbe variare dal sistema operativo in uso e lo ritengo come background minimo di skill per seguire questa “lezione”) e digitare:

git init

Il comando crea una nuova sotto-directory denominata .git che contiene tutti i file necessari a git.

Attenzione che dopo questo comando non è stato versionato ancora nulla!

Se vuoi iniziare a versionare dei file esistenti, devi fare il tuo primo commit 😲.
Puoi farlo con alcuni comandi git add che specificano i file che vuoi aggiungere seguiti da un git commit:

$ git add *.js
$ git add README.md
$ git commit -m 'Primo commit: versione progetto iniziale'

A questo punto hai un repository Git con file tracciati e il tuo primo commit fatto 🎉🎉🎉.

(Nelle prossime lezioni scenderemo nel dettaglio di questi comandi)

Se volete installare un software con la GUI per GIT vi consiglio di scaricare GitKraken e vi lascio anche il link per il download https://gitkraken.link/mesca

--

--

Project Manager & Senior Software Developer

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store